Prestiti Personali Casalinghe

Il prestito personale casalinghe è quel finanziamento personale rivolto alle casalinghe che abbiano cittadinanza italiana ed un minimo reddito dimostrabile.

Il prestito personale casalinghe permette loro di ottenere una somma di liquidità per l’acquisto di elettrodomestici, oppure per prendersi cura di loro stessi ed affrontare spese personali come un soggiorno alle terme, l’acquisto di macchinari per un fitness casalingo, l’acquisto della vasca idromassaggio e simili.

Il prestito personale per casalinghe è un finanziamento non finalizzato per cui la richiedente non è obbligata a rendere nota la motivazione della richiesta della somma necessaria.

Le casalinghe possono richiedere ed attivare un prestito personale per importi variabili compresi tra i 3.000 euro ed i 10.000 euro circa. La richiesta può essere fatta in qualunque agenzie o istituto credtitizio del territorio oppure presso le società finanziarie presenti online.

L’ammortamento del prestito personale casalinghe, come nel caso dei prestiti fiduciari,  può essere deciso in sede di preventivo. In genere la rata ed il tasso sono fissi e la tempistica di rimborso varia rispetto alla somma richiesta.
Per un prestito personale di circa 3.000 euro il tempo di rimborso si aggira sui 36 mesi (3anni) e per importi maggiori è possibile rendere la somma dovuta in 48 rate mensili pari a 4 anni circa.

La modalità di rimborso può variare a discrezione della richiedente, ma le più comuni ed utilizzate sono tramite il bollettino postale versato mensilmente in qualsiasi sportello del territorio o il diretto addebito mensile sul conto corrente o postale della beneficiaria del prestito.

In caso di mediazione creditizia può essere richiesta una spesa di istruttoria della pratica. Tale spesa di istruttoria può essere dovuta al momento della firma del contratto o dilazionata per tutto il periodo di rimborso.

Il prestito personale casalinghe viene in genere liquidato nel giro di dieci giorni lavorativi circa in una unica soluzione tramite accredito sul conto corrente bancario o postale del beneficiario oppure con assegno circolare inviato al domicilio con raccomandata o consegnato brevi mani alla stessa.

La richiedente può fare richiesta di un piccolo anticipo erogato sempre con assegno circolare due o tre giorni lavorativi dalla firma del contratto.

Nel caso di ritardo o mancato pagamento di una o più rate di rimborso del prestito il beneficiario sarà segnalato alle banche dati come cattivo pagatore ed in casi estremi può incorrere in sanzioni o pignoramenti di beni di proprietà.

Come qualunque altro tipo di finanziamento il prestito personale casalinghe può essere estinto anticipatamente come da informazioni riportate sul conteggio estintivo.

 

Your email will not be published. Name and Email fields are required