Prestiti Personali

Si parla di prestito personale, per qualsiasi prestito non finalizzato che non abbia vincoli o limitazioni specifiche.
In pratica un prestito personale è una somma di denaro liquido che viene richiesta da un soggetto privato, per scopi privati, e concessa da una banca, un intermediario finanziario, oppure una società creditizia operante online.

prestiti personali sono prodotti quindi disponibili per tutti gli operatori del settore e sono rivolti principalmente a lavoratori o a soggetti che in altro modo vantano entrate dirette.

L’importo che può essere richiesto come prestito personale può variare da un minimo di 2500 euro ad un massimo di 30.000 circa ma, a discrezione dell’ente che lo eroga, questa cifra può raggiungere limiti più alti (per alcune società online il limite è 75.000).

I soldi, una volta valutata la situazione del richiedente, e concesso il prestito, vengono inviati al suo domicilio tramite assegno circolare, oppure attraverso un bonifico bancario sul suo conto corrente.

Solitamente non vengono posti vincoli sui beni personali di chi fa richiesta di prestito, ma a volte, nel caso in cui il reddito del richiedente non sia sufficiente a coprire agevolmente la rata prevista, l’operatore finanziario può avvalersi della facoltà di richiedere un garante.

Quanto al rimborso, i prestiti personali solitamente richiedono rate fisse, il cui importo viene scelto dal cliente, e i tempi per l’estinzione completa possono variare da 12 a 120 mesi massimo.

Il pagamento mensile può avvenire automaticamente, tramite RID autorizzato dal cliente, oppure tramite trattenuta dallo stipendio (o dalla pensione).

In mancanza di garanzie personali richieste dagli enti erogatori, è possibile che sia necessaria la stipula di una polizza vita, o sull’impiego, o anche, se è necessario, la firma di un garante che possa far fronte al mancato pagamento di una o più rate da parte del cliente.

Le rate del prestito hanno un tasso fisso ma, in caso di ritardi nel pagamento, bisogna stare attenti all’aggiunta di eventuali more o al rischi odi finire sull’elenco dei cattivi pagatori, inficiando eventuali altre possibilità di prestito.

Nel complesso ciò che serve per una buona valutazione dei prestiti personali disponibili sul mercato, è anche un confronto tra i vari preventivi (ottenibili anche on line), per valutare il peso economico che gli interessi ed eventuali altre spese hanno sulle rate mensili.